top of page

che sia

utileblog

"Avere qualcosa di importante da dire e che sia utile a tutti o a molti. 

Sapere a chi si scrive. Raccogliere tutto quello che serve. Trovare una logica su cui ordinarlo. Eliminare ogni parola che non serve. Non porsi limiti di tempo"

don lorenzo milani

I MIEI IMPERFETTI PAPÀ

Ci sono dei papà speciali a cui voglio fare gli auguri, e sono i papà che ho creato io, i papà dei miei romanzi.

Auguri al papà di Lale, dodicenne sbarazzina: mentre diventa donna si riscopre figlia, e insieme con lei cresce anche il suo papà.

Auguri al papà di Corrado Della Torre. I libri di storia lo ricordano come Napoleone, “Napo" Torriani, sconfitto da Ottone Visconti nel 1277 durante la battaglia di Desio, che cambiò le sorti di Milano e della Lombardia. Fece di tutto non per vincere, ma per non perdere suo figlio.

Auguri al papà di Adriano, il piccolo bambino che pretende di fare il presepe “per sul serio”, e fa ridiventare bambino anche il suo papà, specie di saggio e taciturno san Giuseppe.

Auguri ad Alessandro, il papà della giovane Matilde, morta di tisi a soli ventisei anni. Leggeva Leopardi e scriveva lettere accorate al padre, che di nome faceva Alessandro e di cognome Manzoni. Troppo famoso e troppo impegnato, forse, per riuscire a prendersi cura di questo cuore dolcissimo che si spegneva lontano, in Toscana.



Se è vero che ogni scrittore trae la stoffa dei suoi personaggi un po’ anche da sé, allora ci sono anche io nei papà che ho raccontato. Ci siamo tutti noi, padri che darebbero la vita per difendere i propri figli, padri che devono crescere insieme con loro, accettando di non giudicarli quando non li capiscono, avendo la pazienza di aspettarli sulla loro strada – la loro, non quella che noi vorremmo per loro –, padri che si scoprono lontani, freddi, mai davvero pronti ad essere guide solide.

Mi rendo conto che i padri della mia letteratura non sono padri perfetti, tetragoni, solidi ed esemplari.

Ma benedetti i padri imperfetti: quelli che sbagliano e che sanno di avere ogni giorno da imparare. Dai loro figli.



P.S.:

Lale è un libro di Einaudi Ragazzi: https://www.edizioniel.com/prodotto/lale-9788866565246/

Natale per sul serio è un racconto natalizio di ÀncoraWow con le vignette di Giovanni Beduschi: https://www.ancoralibri.it/scheda-libro/giovanni-beduschi-stefano-motta/natale-per-sul-serio-9788851426057-6326.html

Il giorno in cui Alessandro se ne andò da piazza *** è un romanzo illustrato dagli splendidi disegni di AFRAN, e si trova qui: https://tekaedizioni.it/libri/il-giorno-in-cui-alessandro-se-ne-ando-da-piazza/

39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page