Che sfortuna rompersi una caviglia quando la stagione della pallavolo è ormai iniziata!

Che sfortuna dover essere accompagnata a scuola in auto, da un padre sempre troppo distratto e preso dal proprio lavoro.

Che fatica avere dodici anni: tutto si affolla e confonde, nella testa e nel cuore.

E a qualcuno bisogna pur raccontarlo!

Tante cose accadono a Lale in poco più di un mese, il tempo di un gesso alla gamba. Tante cose accadono nella vita di una ragazzina di dodici anni. Cose piccole, quotidiane, eppure preziose. Le pagine scorrono, e un velo di malinconia si deposita sui pensieri che Lale confida al suo diario.

Perché, ad ascoltarla bene,

la voce di Lale non è la voce di Lale...

Una storia semplice e intensa,

chiusa da un artificio letterario sorprendente e commovente

(Einaudi Ragazzi, maggio 2019)

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now